sabato , 23 luglio 2016

Meizu lancia il nuovo Smartphone Pro 5 basato su Ubuntu Linux

ubuntu-touch-meizu

I fan di Ubuntu Linux che desiderano eseguire il sistema operativo open source di Canonical sui telefoni saranno felici di sapere che Meizu ha lanciato un nuovo telefono cellulare, il Meizu PRO 5 Ubuntu Edition, che offre un hardware potenziato e maggiore velocità. Meizu ha annunciato il nuovo telefono cellulare basato su Ubuntu lo scorso 17 febbraio. È dotato di uno schermo da 5,7 pollici con risoluzione 1920×1080 e come processore il Samsung Exynos 7420 (octa-core). La società sta giocando sulle caratteristiche hardware, infatti ha dichiarato che il Meizu PRO 5 è più veloce di molti altri smartphone importanti. Meizu spera anche che i recenti aggiornamenti di Ubuntu per i telefoni facciano invogliare più utenti a dare una possibilità al dispositivo. L’interfaccia Unity è stata migliorata inserendo le applicazioni più popolari, come Twitter e YouTube, e stanno aumentando sempre di più le applicazioni disponibili per Ubuntu. Il recente annuncio del primo tablet di Ubuntu da BQ, un altro grande produttore di dispositivi mobile con il quale Canonical ha stretto una partnership per portare Ubuntu nelle piattaforme mobili, dovrebbero contribuire a creare fiducia e entusiasmo per la fattibilità del crescente ecosistema mobile di Ubuntu. Il nuovo telefono cellulare è ora disponibile per …

Read More »

Il file manager Nautilus di GNOME è stato aggiornato e migliora il supporto per Google Drive

gnome-s-nautilus-file-manager-updated-with-better-support-for-google-drive-494710-2

Gli sviluppatori di GNOME stanno ancora lavorando sodo in questi giorni per preparare GNOME 3.18.1, e tanti manutentori dei pacchetti stanno rilasciando aggiornamenti mentre vi sto scrivendo. Il file manager Nautilus è stato aggiornato alla versione 3.18.1, una versione di mantenimento che ripara numerosi problemi tra cui il controllo del file system da remoto per Google Drive, risolve un problema con le proprietà che non sono disponibili in vari filesystem, e risolve un problema con il cestino su alcuni filesystem. L’applicazione ora utilizza il componente GtkPlacesSidebar del toolkit GTK+ per fornire agli utenti con un drag and drop molto migliore e supporta il recupero di vari tipi di filesystem in modo asincrono. La scorciatoia ‘Elimina’ è stato modificato per lavorare con la funzione ‘Elimina definitivamente’ nei filesystem che non hanno il cestino. Nautilus 3.18.1 è distribuito come parte della prossima versione dell’ambiente desktop GNOME 3.18.1, quindi si consiglia di controllare l’aggiornamento nei prossimi giorni. Alcune distribuzioni GNU/Linux hanno già incluso questo pacchetto, ma è possibile scaricare il suo codice sorgente in questo momento e iniziare la compilazione a mano.

Read More »

Steam OS ora è basata su Debian 8.2 e supporta pienamente i controller di Xbox 360 e Xbox One

SteamOS_Logo

Valve sta lavorando su Steam OS, e la nuova versione è ora basata su Debian 8.2. Gli sviluppatori hanno inoltre aggiunto alcune nuove funzionalità e pacchetti, e sembra che le cose sono a posto per il lancio di novembre delle Steam Machines. Valve ha portato tutti i miglioramenti dal ramo Beta a quello stabile, tra cui l’aggiornamento tanto atteso a Debian 8.2. Così gli sviluppatori stanno ora mantenendo due diverse versioni di Steam OS, una basata su Debian 7.x e una basata su Debian 8.x. La nuova console chiamata Steam Machine sarà lanciata il 10 novembre, e sarà alimentata da Steam OS, anche se è molto probabile che vedremo alcune Steam Machines che eseguono anche Windows. L’aggiornamento a una nuova versione di Debian è sicuramente il momento clou di questa release, ma ci sono altri cambiamenti che sembrano altrettanto importanti. Inoltre, secondo il changelog, il sistema non si blocca quando si accoppiano i controller wireless di Xbox 360, alcuni blocchi occasionali che si verificavano durante l’utilizzo dei suddetti controller sono stati risolti, ed è stato aggiunto il supporto per i nuovi modelli di controller di Xbox One.  

Read More »

Wine sta arrivando per Android

winehq_logo_glass_sm

Il CEO di CodeWeavers, i creatori di Wine e CrossOver, ha rivelato che Wine sta arrivando per Android. Wine è un programma ampiamente utilizzato sui sistemi Linux e Mac OS X che ha una funzione molto chiara: aiutare le persone ad eseguire le applicazioni Windows su queste piattaforme. Ora, Codeweavers, l’azienda che produce Wine e CrossOver, è molto vicina al rilascio di una nuova versione per Android che permetta loro di eseguire le applicazioni di Windows. Si tratta di un’idea davvero cool, e il fatto che è quasi pronto per il lancio è una grande notizia. Potrebbe sembrare una grande idea, ma alla fine della giornata, si dispongono applicazioni Windows in esecuzione su un sistema Android senza mouse o tastiera. Ecco che arriva l’avvertimento. Wine è in arrivo su Android, ma non per i processori ARM, solo per Android che utilizzano processori Intel. Le limitazioni del processore ARM sono molte, e sembra che il calo di prestazioni fosse un ostacolo troppo grande da superare per gli sviluppatori di Wine. Questo non vuol dire che non accadrà, solo che non accadrà presto.

Read More »

Microsoft consiglia Ubuntu da installare nel cloud

ubuntu windows azure

Il cambiamento nella retorica di Microsoft per quanto riguarda linux è stato chiaro anche dal momento che il nuovo amministratore delegato, Satya Nadella, ha preso il posto del linux-heater Steve Balmer, e ora stiamo assistendo all’impossibile. Microsoft, su Twitter, consiglia di usare Linux sui sistemi cloud. Se qualcuno ci avesse detto, solo un paio di anni fa, che avremmo visto Microsoft consigliare ufficialmente linux e Ubuntu da installare come ambiente cloud, gli avremmo chiesto un certificato medico che attestasse la sua sanità mentale. Oh, come sono cambiate le cose! La politica di Microsoft è ora un po’ più concentrata, e la società non sta cercando di essere la migliore in tutto. A quanto pare, si può ammettere che Ubuntu è semplicemente il migliore quando si tratta di ambienti cloud (tecnicamente, stanno dicendo che è il più popolare sistema operativo Linux per il cloud, ma chi vogliono prendere in giro?) Ci vorrà del tempo prima di avere la volontà e il potere di fare la stessa cosa per i server e desktop, ma ci stiamo arrivando. Per il momento, Microsoft si rende conto che Ubuntu è semplicemente la soluzione migliore, e si invitano le persone ad utilizzare il sistema operativo per le …

Read More »

Come installare Oxwall su un VPS Linux

oxwall_hosting

Oxwall è una piattaforma opensource per realizzare social networking, che è molto flessibile e molto facile da usare. È scritto in PHP ed utilizza MySQL come database per memorizzare i dati. Molti plugin sono disponibili nel deposito Oxwall, al fine di migliorare la funzionalità di base della piattaforma di social networking. Oggi, vi mostro come installarlo su un VPS Linux. Prima di tutto, bisogna connettersi al VPS via SSH e aggiornare tutti i software di sistema alla versione più recente disponibile. Per Ubuntu: apt-get update apt-get upgrade Per CentOS VPS: yum update Una volta che il sistema software è aggiornato, si può procedere con gli altri passi. Scarica l’ultima versione di Oxwall sul VPS. mkdir /opt/oxwall && cd /opt/oxwall && wget http://www.oxwall.org/dl/oxwall-1.7.5.zip Nota: al momento della stesura di questa guida, l’ultima release stabile di Oxwall è 1.7.5. Per trovare l’ultima versione stabile, si prega di visitare il sito web del progetto. Decomprimere il file con il comando: unzip oxwall-1.7.5.zip Quindi, spostare la directory Oxwall nella cartella /var/www/html utilizzando il comando: mv /opt/oxwall /var/www/html/ Ora è il momento di cambiare la proprietà dei file e delle directory Oxwall. A tale scopo è possibile utilizzare i seguenti comandi: Per Ubuntu: cd /var/www/html/ && chown …

Read More »

Astro Pi è un Raspberry Pi che andrà nello spazio questo dicembre

astro-pi-is-an-awesome-raspberry-pi-that-s-going-in-space-this-december-493672-2

Astro Pi è un Raspberry Pi originale che è stato modificato per andare nello spazio e la missione avverrà tra un paio di mesi. Non si può negare che Raspberry Pi è uno dei migliori e più utilizzati mini-PC mai realizzati, anche se ha un sacco di concorrenza. Si può fare praticamente qualsiasi cosa con esso, a partire da insegnare ai bambini come programmare o utilizzarlo come un media center, a cose più complesse come la robotica. La sua flessibilità ha reso un gran successo e sembra che la seconda versione, che è più potente, sta avendo ancora più attenzione. I creatori del Raspberry Pi non potevano semplicemente inviarlo nello spazio, a bordo della ISS (Stazione Spaziale Internazionale), e lasciare che la gente a capire come funziona, anche se è il modo in cui è praticamente fatto sulla terra. La ragione per cui la prima versione del Raspberry Pi sta per andare nello spazio è perché i preparativi per ISS, che sono piuttosto estesi e richiedono molto tempo, sono iniziati molto tempo prima del suo lancio. Gli sforzi del team si avviano alla fine. In teoria, i due Astro Pi che raggiungeranno ISS saranno funzionali per molti anni fino a quando le …

Read More »

Parsix GNU/Linux 8.5 “Atticus” è una delle prime distribuzioni con GNOME 3.18

parsix-gnu-linux-8-5-atticus-announced-it-will-be-based-on-gnome-3-18-492870-2

Gli sviluppatori del sistema operativo Parsix GNU/Linux hanno annunciato il 4 ottobre 2015, che il primo test build del loro prossimo rilascio Parsix GNU/Linux 8.5 è disponibile per il download e test. Soprannominato Atticus, Parsix GNU/Linux 8.5 si propone di essere uno dei primi sistemi operativi forniti con l’ultimo rilascio dell’ambiente desktop GNOME 3.18. La build TEST1 è alimentata dal kernel linux 4.1.8 LTS e comprende numerose applicazioni aggiornate e componenti di base. Essendo una distro basata su Debian, Parsix GNU/Linux 8.5 è stato sincronizzato con il repository di Debian GNU/Linux 8.2 (Jessie). Esso utilizza X.Org Server 1.16.4, l’interfaccia utente GNOME Shell 3.18.0, GRUB 2, così come Glibc 2.19 library. “Parsix GNU/Linux 8.5 (nome in codice Atticus) è fornito con l’ambiente desktop stabile GNOME 3.18 e un kernel aggiornato. Questa versione è stata sincronizzata con i repository di Debian Jessie a partire dal 21 settembre 2015.”, si legge nel bando. Tra le applicazioni aggiornate che sono state incluse nella Parsix GNU/Linux 8.5 TEST1, si possono citare Iceweasel (Firefox) 41.0, Oracle VirtualBox 4.3.30, LibreOffice 4.3.3, GParted 0.19.0, Empathy 3.12.10, Chromium 45.0, GIMP 2.8.14, Grisbi 1.0.0, Adobe Flash Player 11.2.202.521, e VLC Media Player 2.2.1. La distribuzione offre agli utenti accesso immediato agli …

Read More »

Scibuntu 0.4 Beta è stato rilasciato, trasforma Ubuntu in un sistema operativo per gli scienziati e studenti di materie scientifiche

i-081e1fd5ed4178b3e6469910fe6953f1-sBuntuLogo-with-text-500px

Dopo molti mesi di silenzio, i ragazzi di Scibuntu sono stati felici di annunciare il rilascio del software open-source Scibuntu 0.4 Beta per gli utenti di Ubuntu. Prima di tutto, desidero informarvi che Scibuntu è un singolo script che, tramite una finestra grafica, permette agli utenti di Ubuntu di installare tutti i tipi di applicazioni scientifiche e di trasformare la vostra distribuzione Ubuntu in un sistema operativo per gli scienziati e per gli studenti di scienze con un semplice clic del mouse. L’intera applicazione è stata completamente riscritta da zero, il che significa che supporta le ultime versioni di Ubuntu. “Scibuntu 0.4 Beta include un selettore grafico dove è possibile scegliere tra un sacco di programmi per le diverse aree scientifiche. La nuova versione aggiunge un sacco di programmi rispetto alle versioni precedenti ed è una riscrittura quasi completa del codice. Con questa versione, noi diamo un caloroso benvenuto agli scienziati e agli studenti di scienze che vorranno unirsi alla comunità Scibuntu”, recita l’annuncio sul sito web del progetto. Al momento, Scibuntu consente di installare gli strumenti per la lettura e la scrittura del testo scientifico, pacchetti di bioinformatica, strumenti di matematica e statistica, le applicazioni di chimica, così come pacchetti di sviluppo. Scarica Scibuntu 0.4.1 …

Read More »

Raspbian per Raspberry Pi 2 è ora basata su Debian 8 “Jessie”

Raspian_SD-150x150

Gli sviluppatori di Raspbian hanno appena aggiornato la loro distribuzione Linux, ed ora è basata su Debian 8 “Jessie”, l’ultima versione stabile disponibile al momento. Raspbian è una delle distribuzioni più vecchie che sono state rilasciate per la piattaforma Raspberry Pi e continua ad essere una delle più utilizzate. Ci sono, naturalmente, parecchi altri sistemi operativi che girano bene sul Raspberry Pi, ma dal momento che Raspbian usa Debian come base, è anche un po’ più facile da usare, per non parlare che si tratta di un enorme repository di pacchetti. La nuova versione di Raspbian potrebbe non essere così diversa dalla versione precedente, ma sembra che è stata costruita per essere più simile possibile alla sua controparte desktop. In realtà, gli sviluppatori stanno ora trattando la piattaforma Raspberry Pi 2 più simile ad un normale desktop, e hanno integrato alcune cose nuove, come una suite per l’ufficio. Il problema con questo tipo di aggiornamenti è che non sono poi così ovvi per gli utenti regolari. La maggior parte dell’aggiornamento non è visibile ad occhio nudo. D’altra parte, il salto di Debian 8 è un grande e importante passo, quindi se si sta utilizzando Raspbian, sarebbe una buona idea aggiornare …

Read More »